Una mattina in serra

Natura. Natura più yoga. Natura più yoga più cibo bio. Natura più yoga più cibo bio più artigianato = Le Serre Vivi bistrot. Siamo a Roma, in una mattina tiepida; un semplicissimo caffè – nel verde di Montemario e con uccellini di sottofondo – ha un altro sapore. Ritemprarsi e non pensare, annusare i profumi delle piante officinali, perdersi nei cromatismi della macchia mediterranea che divide gli ambienti.

Accolti dal sorriso delle proprietarie e da tutto il team, fare ginnastica, meditare o riposarsi dalla settimana stressante, qui è possibile. Wellness è anche questo: ecologia della mente, declinata in vari modi. Il corpo vuole respirare, la mente vuole ossigenarsi, il cuore vuole armonizzarsi all’ambiente circostante. La circolarità degli elementi presenti qui consente di sintonizzarsi perfettamente con la natura.    

La mattina è tranquillo a Le Serre, nel prato delle magnolie ci si concentra perfettamente per studiare, lavorare, incontrare qualcuno o fare call. Il brunch è leggero e sempre vario. Le ore più calde si trascorrono amabilmente in serra o all’ombra di alberi ad alto fusto, in attesa del tè di metà pomeriggio. Stuoie e tappetini colorati a disposizione per tutti.    

E la sera inizia con la drink list “Thirsty Women” – Sara Paternesi, Head Bartender di ViVi bistrot, dedica il nuovo menù beverage alle donne che sono diventate un’ispirazione per tutte le generazioni. Rosa Parks, Lady D, Marie Curie, Frida Khalo, Coco Chanel e tante altre sono le donne iconiche che hanno fatto la differenza nella storia e che vengono celebrate a Le Serre, dove l’universo femminile è una risorsa e un’ispirazione costante. 
 
Come nel Vivi bistrot di Villa Pamphili, pic nic sul prato con un cestino organizzato ad hoc. Il marchio ViVi nasce dall’idea di due imprenditrici, Daniela Gazzini e Cristina Cattaneo, che nel 2008 hanno deciso di cambiare vita e lavorare insieme per realizzare il loro progetto di healthy food in contesti di charme a Roma. Parchi, musei, teatri e luoghi del cento storico (da Palazzo Braschi a Piazza Navona a La Rinascente al Tritone, etc), ma sempre con una cifra di raffinata informalità.     
 

Etica del biologico e cibi a Km0, dove gli ingredienti provengono da agricoltura e allevamenti biologici e sono garanzia di qualità. Gli alimenti proposti sono il risultato della ricerca di alimenti a basso impatto ambientale secondo le regole del Clean Food, cibo che fa bene alle persone e al pianeta.

Traspare in ogni dettaglio della carta la cura e l’amore il cibo sano. Il menu si basa su ricette salutari, con prodotti stagionali che creano piatti colorati e gustosi. L’ispirazione delle ricette viene sia dalla nostra terra, che dai viaggi e dalla curiosità verso le altre culture, per creare sapori sorprendenti con tecniche di cottura contemporanee.

Valore assoluto: il rispetto del pianeta per un futuro migliore. Da sempre i packaging di ViVi sono compostabili, si presta grande attenzione al riciclo e si scoraggia l’uso della plastica. I locali ViVi, tramite LifeGate, sono alimentati con energia pulita 100% italiana, interamente proveniente da fonti rinnovabili.  

error: Il contenuto è protetto da copyright !