comico

Alessandro Magno? Bergonzoni

Si ride, si corre dietro la sua funambolica perspicacia e, quando ci si ferma a prender fiato, si è di nuovo travolti dalla sua vèrve. Non lascia scampo la sua logica acrobatica: sembra di ascoltare un ospite di un reparto della neuro o un simpatico, onesto marziano.

error: Il contenuto è protetto da copyright !