Sergio Rubini torna a teatro con “Ristrutturazione”

 

 

L’Ambra Jovinelli di Roma torna ad ospitare Sergio Rubini per un nuovo frizzante spettacolo: “Ristrutturazione” ovvero disavventure casalinghe.

Scritto da Sergio Rubini (che ne cura anche una puntuale regia) e Carla Cavalluzzi, tutto gira intorno ad un vortice empatico di situazioni vissute durante (e non solo) questi ultimi due anni.

Si usa si il tema della pandemia, ma in modo tonico e irriverente. 

Ci si immedesima serenamente in ogni parola di questa lunga chiacchierata colma di arte, musica e divertimento.

Le musiche eseguite live dal gruppo “Musica da Ripostiglio” danno un valore aggiunto non indifferente, accompagnano i monologhi e le letture in modo armonioso e raggiante.

Luca Pirozzi alla voce e chitarra, Luca Giacomelli alla chitarra, Raffaele Toninelli al contrabbasso ed Emanuele Pellegrini alla batteria sono azzeccatissimi compagni di viaggio di questo pot-pourri di racconti.

Si torna ai ricordi della prima casa da ragazzo fino ai giorni “chiusi in casa” di qualche tempo fa, immagini che narrano la costruzione di un uomo, che immobile dopo immobile cambia, proprio come le scelte di una vita.

Si affrontano momenti principalmente divertenti di idraulici pasticcioni, personaggi incapaci e singolari, letture tanto distanti da noi quanto incredibilmente attuali.

Pochi fronzoli e tanto contatto con il pubblico, un teatro inclusivo e reale.

Sergio Rubini in splendida forma, regala le sue esperienze ed il teatro si trasforma quasi in un salotto sociale nel quale tutti sentono di avere un ruolo. 

Uno spettacolo ricco di ritmo, coinvolgente, un mix di schiettezza ed umorismo in cui ritrovarsi.

 

In scena fino al 10 Aprile.

error: Il contenuto è protetto da copyright !