Ritratto di famiglia in nero

Cosa non si fa per scoprire cosa pensano davvero parenti e amici di noi! E’ quanto accade nella commedia “Ritratto di famiglia in nero”, dove la regista Gabriella Nicolosi scandaglia le personalità dei personaggi facendo affiorare la vera essenza.

Ipocrisia, opportunismo e superficialità sono soltanto alcuni degli aspetti palesati dai protagonisti, ma il colpo di scena finale sovverte tutte le regole alterandone i fragili equilibri. 

Una vita retta dalla menzogna, in una famiglia che recita una parte per dirsi tale: quanta miseria intorno ad un compianto defunto, espressa egregiamente dai dieci bravi attori in scena.

Riflessioni sui sentimenti reali che albergano in ognuno di noi: la commedia in un atto unico di Mario Grotta, è adatta a tutte le età e promette di trascorrere piacevolmente un’ora e mezza spensierata.

Ritratto di famiglia in nero, Roma, CineTeatro 33 via del Gran Paradiso 33, fino al 22 maggio (domenica: pomeridiana) 

error: Il contenuto è protetto da copyright !