Oggi il dolce lo faccio io!

La DAD( didattica a distanza) è tornata nella quotidianità di tantissime famiglie e molti ragazzi iniziano a risentire dello stare in casa. Spesso tra scuola e serie tv passano la maggior parte della giornata davanti ad uno schermo, che è diventato la loro unica finestra sul mondo.

E se dopo i compiti volessero fare qualcosa di diverso, magari divertente e stimolante?

Non mi stancherò mai di dirlo: portateli in cucina.

Far appassionare un bambino o ragazzo alla cucina non vuol dire per forza farlo diventare un piccolo chef, è molto più di questo.

La cucina insegna gestione del tempo, dello spazio, consapevolezza nella coordinazione e attitudine alla pulizia. Cosa ancora più importante, cucinare è un grande stimolo creativo, che il risultato sia buono o meno. Abbatte la paura alla sperimentazione e sdogana il fallimento, offrendo sempre uno spunto di rielabolazione.

Quelle che vi suggerirò oggi sono 3 proposte dolci che possono essere eseguite in autonomia, senza coltelli e calore.

Non vogliono essere delle vere e proprie ricette, poiché gli ingredienti possono essere variabili e personalizzabili come ci si aspetta in una vera sperimentazione.

Niente regole, solo pura manipolazione, dolcezza e divertimento.

 

  • Tartufini

Adoro far fare ai bambini i tartufini, hanno tantissime varianti e sono davvero sfiziosi da fare e da mangiare!

Come base servono dei resti di torta o pan di spagna sbriciolati, frutta secca tritata o del cocco rapè e un ingrediente legante come ad esempio crema spalmabile, formaggio fresco o marmellata.

Si forma un impasto compatto e leggermente appiccicoso e via di spolpettamento!

Una volta fatte tutte le palline eccole pronte da rotolare nel cacao amaro, granelle, cocco, codette et voilà!

 

  • Salame di cioccolato

Diciamo che quella che sto per proporvi è la versione più semplificata che conosca del salame di cioccolato, non ci sono burri fusi, cioccolati sciolti o uova crude ma pochi e semplici ingredienti.

Ovviamente i protagonisti del salame sono ovviamente i biscotti, per sbriciolarli senza sporcare troppo in giro metteteli in un sacchetto e poi via di mattarello.

Mettete in una ciotola i biscotti sbriciolati, del cacao amaro, dello zucchero ( o sostituto a vostra scelta) e amalgamate unendo poco latte alla volta fino ad ottenere un impasto più o meno compatto. Pellicola, una dormita in frigo e pronto da gustare.

 

  • Torta mattonella

Questa è proprio una furbata. Anche qui pochi ingredienti semplici e preparazione basilare e divertente.

È come fosse una piccola lasagna dolce.

Basta stratificare dei biscotti, una crema a vostro gusto (ricotta, mascarpone, crema pasticcera sono solo alcuni esempi) e arricchirla con altri ingredienti che possano impreziosire questo dolce delizioso.

Un dolce riposo in frigo o in freezer e il gioco è fatto.

 

Scommettiamo che saranno solo i primi di una lunga serie di tentativi culinari?

error: Il contenuto è protetto da copyright !