Ludobus

Si può giocare a casa, a scuola materna, nei parchi giochi. Ma perchè non giocare sotto casa con gli amici? Il ludobus Ri.Scossa raggiunge i bambini nei nuovi quartieri sorti dopo il terremoto del 2009 nell’aquilano.

L’associazione “Ri.Scossa è un nome non casuale, infatti: vuol essere la risposta ludica alla scossa di quell’ indimenticabile, tremendo 6 aprile, così ci raccontano i suoi membri di Paganica.

Il Ludobus fa giocare bambini nati dopo quel nefasto periodo, aiutando i genitori a rimarginare le ferite di quell’esperienza. Un territorio ferito, interi centri storici abbandonati, la necessità impellente dell’Aquila e del suo hinterland di riprendere la “normalità” quotidiana.

E così, strade, piazze e aree verdi raggiunte dal Ludobus cambiano aspetto e riprendono a vivere con i giochi di una volta, quelli fatti di materiali semplici e senza bisogno di caricare batterie.       

error: Il contenuto è protetto da copyright !