I racconti in bianco e nero di Saleh Kazemi

E’ un ragazzo come tanti, moro, timido, composto. Con l’eleganza di chi non vuole apparire ma semplicemente essere. Il pudore di chi intende esprimere le sue emozioni su carta, ma con un linguaggio universale, quello grafico. 

Gran viaggiatore, Saleh è di origine persiana, ed è vissuto molto in Europa. E’ minuzioso, certosino e precisissimo nel disegnare nei minimi particolari una situazione. E se la situazione cambia, lascia il disegno incompiuto. E se il contesto non gli piace, lo adatta a suo gradimento. E se ritiene ci stia bene un dettaglio, lo aggiunge a fantasia. 

Schivo e selettivo, Saleh non scende a compromessi artistici. Piuttosto, un lavoro commissionato ma che non lo convince, semplicemente non lo fa. Le sue opere sono state esposte in varie gallerie del vecchio continente e la sua pagina Instagram offre un generoso ventaglio della sua produzione.

   

  

error: Il contenuto è protetto da copyright !