Ecole Francais de Rome

Aperta oggi al pubblico presso la sede di Piazza Navona dell’ Ecole Francais la mostra “Le Korai di Medma tra di noi. Gli ex voto di un santuario greco restituiti tramite fotomodellazione”.

I reperti archeologici sono stati rinvenuti nel territorio calabrese di Rosarno, l’antica Medma. Il lavoro rientra nei programmi di ricerca sull’Italia e il Mediterraneo dell’istituzione francese, fondata nel 1875, riferimento culturale d’eccellenza nella Capitale.

Per quest’anno, previsti eventi e manifestazioni che testimoniano la presenza dell’Ecole. Presenza che va ben oltre il mondo accademico, ed è aperta a tutti, occupandosi non solo di storia antica e ritrovamenti, ma anche di attualità e scienze sociali, con un biblioteca fornitissima.

Progetti incentrati sulle sfide del digitale, sulla cooperazione e sulle politiche europee di ricerca: tutto questo è l’Ecole. Direzione scientifica, membri, borsisti e ricercatori, ne fanno un punto di riferimento culturale aprendo una finestra sul mondo, come altre istituzioni e accademie estere presenti nella Capitale. 

La direttrice Brigitte Marin auspica che il trattato del Quirinale firmato il 26 novembre scorso per una cooperazione franco-italiana rafforzata intensifichi ulteriormente le relazioni tra le due comunità.     

Situata in una delle piazze più belle del mondo, nel centro storico romano, Palazzo Farnese accoglie nei suoi magnifici ambienti un pubblico internazionale su prenotazione: www.visitepalazzofarnese.it 

Moltissimi gli eventi aperti gratuitamente per il primo semestre 2022; dal 26 maggio la mostra: “Vulci, il patrimonio disperso e ritrovato”, fino al 7 giugno: seminario sugli archivi del pontificato Pio XII-ricerche in corso; il 21 giugno: presentazione del libro Publier le mal. Autor de l’edition critique de Mein Kampf.     

    

error: Il contenuto è protetto da copyright !