Dove i piccoli porterebbero i loro genitori? A Vienna

 

Ina splendida giornata di sole, l’ufficio turistico di Vienna – per presentare le sue novità – ha regalato alle famiglie romane un percorso di giochi nel parco, caccia al tesoro, rebus, costumi, colori e una grande prova d’orchestra finale con tutti i bambini, “artisti” per un giorno.  

Il Prater, il battello sul Danubio, la musica: anche solo per queste attrazioni la Capitale austriaca è meta d’elezione per famiglie. In una notte di viaggio in treno, ci si sveglia in una nazione moderna e antica insieme, con peculiarità storiche e standard aggiornatissimi.

Per tutte le tasche, una vacanza a Vienna pe una giovane coppia con bambini è garanzia di divertimento. L’autunno porta con sé un ricco cartellone con un programma di propedeutica musicale, armonie, educazione all’ascolto e musica d’insieme, ideale per piccoli curiosi.

“La nostra è una città a misura di bambini” dice la sorridente Ingrid Friz-Frizberg, market Management dell’Ufficio Turistico di Vienna e madre di due pargoli, nell’incontro organizzato a Villa Pamphili una mattina di fine estate, invitando a sperimentarlo.         

error: Il contenuto è protetto da copyright !