Belly Painting: una coccola piena di colore!

Il periodo della gravidanza è il più impegnativo e dolce per ogni donna.

Oltre a tutti gli impegni medici e preparatori al parto, il mondo dedicato alla nascita è in continua evoluzione e propone alla futura mamma tante attività creative e rilassanti.

Oggi parleremo di Belly Painting, un fenomeno sempre più in voga tra le donne in dolce attesa, e lo faremo con una vera artista a tutto tondo, Manuela Giorgino.

Manuela Giorgino è una truccatrice professionista con quasi 10 anni di esperienza. Attiva soprattutto nel campo del Face Painting (partecipando a numerosi eventi privati della Capitale), del Belly e soprattutto del Body Painting, dove ha riscosso numerosi riconoscimenti a livello europeo come argento in categoria Body Painting-Effetti Speciali al Winter BodyArt Festival del 2015 e a livello nazionale come argento ai campionati italiani di Body Painting sempre nella medesima categoria, nel 2019.

Cos’è il Belly Painting?

Il Belly Painting è l’arte di dipingere il pancione durante gli ultimi mesi di gravidanza. Solitamente è un’attività inserita all’interno dei baby shower, ossia le feste pre-nascita di derivazione americana e anglosassone. Costituisce inoltre un regalo originale che le mamme si fanno per commemorare la nascita del proprio figlio.

A che mese di gravidanza è preferibile farlo?

Solitamente quando il pancione raggiunge una certa rotondità. Questo dipende da persona a persona, il momento ideale è dal settimo mese in poi.

Ci sono controindicazioni (per esempio su materiali e colori)?

I colori che vengono usati per il Belly Painting sono a base d’acqua, certificati, completamente atossici ed impiegati anche a livello nazionale ed internazionale durante i contest di Body e Face Painting. Non ci sono controindicazioni se ci si affida ad un professionista anzi, può costituire un esperienza unica e indimenticabile.

Come nasce e viene sviluppato il tema?

Ogni disegno è assolutamente personalizzato e viene deciso di concerto con la mamma che desidera riceverlo. Si parte dalla realizzazione di un bozzetto su carta e una volta approvato, si prende appuntamento per la realizzazione su pancia, solitamente a domicilio per rendere l’esperienza quanto più confortevole e piacevole possibile.

È un servizio molto richiesto in Italia?

Negli ultimi anni è una pratica che si sta diffondendo sempre di più, proprio per la sua natura unica.

Perché una donna incinta dovrebbe concedersi questa esperienza?

Oltre a costituire un ricordo originale della gravidanza, ricerche hanno dimostrato che il nascituro avverte i movimenti del pennello sulla pancia e questo ha un effetto rilassante oltre che su di lui, anche sulla mamma. Ricordo che durante un Belly Painting la mamma notò come le pennellate calmarono i calcetti, facendo addirittura addormentare il piccolo.

Vengono coinvolti anche gli altri membri della famiglia o è un momento solo per la mamma?

Sempre più spesso l’esperienza cerca di coinvolgere anche i membri della famiglia, in primis il papà e quando presenti, fratellini e sorelline. In quest’ultimo caso riscuote successo il regalare un Face Painting ai bambini, in modo da farli sentire parte integrante dell’esperienza.

Quanto costa il servizio?

Varia a seconda della complessità del bozzetto, ma si parte da un minimo di 80 euro, comprensive di bozzetto preliminare, realizzazione a domicilio e Face Painting al fratellino/sorellina.

Quanto dura l’incontro?

Si parte da un minimo di due ore a un massimo di quattro, sempre in funzione della complessità del disegno.

Dove possono trovarti le future mamme per usufruire di questa coccola artistica?

Sono contattabile

Su Instagram: manuela_giorgino  

Su Facebook: Manu G  

Via Mail: mia.manuela.giorgino@gmail.com

 

error: Il contenuto è protetto da copyright !