A cena con…. il sensibile

 

Il mondo del web è pieno di ricette di ogni tipo, un po’ come un armadio stracolmo di cose che ci mette sempre davanti alla stessa domanda: “Cosa mi metto oggi?” . Qui non ci sono ricette perfette da copiare, ma solo consigli e idee di menù divertenti e senza pretese, pensate per ogni tipo di commensale.

 

A CENA CON…. IL SENSIBILE

Il sensibile per me è colui che tollera poco o per nulla qualsiasi cosa ingerisca, colui che vede tutti i cibi come macigni e che non riesce a digerire mai nulla. Sensibile si, di stomaco.

Nella grande maggioranza dei casi non è davvero colpa loro, del resto non credo sia divertente non riuscire a mandar giù neanche del riso burro e parmigiano.

Lungi da me dall’essere giudicante ma si sa, cucinare per un commensale simile può diventare una vera sfida.

Inoltre avere un ospite che guarda il piatto con terrore e godere del triste spettacolo di non veder mangiare nulla di ciò che è stato cucinato non è il massimo per una ena tra amici.

Dunque ho cercato di documentarmi al meglio sui cibi più semplici da digerire, aggiungendo però un pizzico di brio (senza esagerare), per rendere il tutto più allegro e appetitoso.

 

Menù

  • Pollo curcuma e miele con riso basmati bianco
  • Spinacini spadellati
  • Sorbetto al limone e basilico

 

Inutile proporre troppi piatti che potrebbero mettere in difficoltà. Meglio un pasto meno ricco ma pensato e ben fatto.

Sapevate che il miele è uno degli alimenti più veloci da digerire? Con la curcuma (antifiammatoria e antiossidante) fa un’accoppiata davvero vincente. Vi propongo quindi dei semplici ma deliziosi bocconcini di pollo curcuma e miele! Sono leggeri e cremosi, vanno a nozze con del profumatissimo riso basmati.

Il gusto avvolgente vi stupirà! Inoltre diventa un piatto unico, poco impegnativo ma vi assicuro, ugualmente gradito.

Lo spinacino è tra le verdure meno pesanti da avere nello stomaco, non ha troppa acqua al suo interno, non deve essere cotto a lungo ed è sempre tenerissimo. Si spadella in 2-3 minuti ed è buono anche solo con olio e sale!

Come dolce ho preferito non strafare, si rischia di “distruggere” tutta l’accurata attenzione verso il nostro commensale. Andiamo su un classico come il sorbetto, meglio se analcolico.

È fresco, pulisce la bocca ed è semplicissimo da fare in casa. Per dargli un po’ di carattere e renderlo ancor più preziosamente digeribile, aggiungete del basilico, unisce perfettamente l’utile al dilettevole.

Il limone con il basilico poi si ama quanto il latte con il caffè. Provare per credere!!!

 

 

La chicca di Simona

 

Vino in abbinamento: Gewurztraminer!

Oltre al cibo, il sensibile è generalmente ostile a qualsiasi bevanda che non sia acqua; dunque se riuscirete a fargli bere un calice di vino, avete il diritto di auto-proclamarvi eroi! Il Gewurztraminer è indubbiamente affascinante: aromatico, speziato, intenso, dal peculiare bouquet di frutta esotica, ideale soprattutto per bilanciare i richiami orientali della portata principale.

error: Il contenuto è protetto da copyright !