A cena con…. il cinefilo

Il mondo del web è pieno di ricette di ogni tipo, un po’ come un armadio stracolmo di cose che ci mette sempre davanti alla stessa domanda: “Cosa mi metto oggi?”. Qui non ci sono ricette perfette da copiare, ma solo consigli e idee di menù divertenti e senza pretese, pensate per ogni tipo di commensale.

 

A CENA CON…. IL CINEFILO

 

Da grande appassionata di cinema non potevo non proporre un menù a tema. La cucina come il cinema, racconta e custodisce tradizioni, costumi senza tempo, che possono evocare le nostre paure come i nostri più cari ricordi.

Le serate con menù tematici aiutano non solo la conversazione ma rendono tutto il pasto un’esperienza suggestiva, stimolante e molto divertente.

Menù:

-Spaghetti al sugo con polpette

-Beef Bourguignon

-Patate Julia

-Creme Brulèe

 

A guardare così questi piatti vi viene in mente qualcosa?

Ciak! Si parte!

Iniziamo con il simbolo della cucina italo-americana: Spaghetti con le polpette.

Li vediamo ne “Il padrino”, “Quei bravi ragazzi”, “Lilli e il vagabondo” e in molti altri.

Piacciono infinitamente al mondo americano che usa questo piatto come vanto d’origine del bel paese.

Ora, so che per molti può sembrare un abominio, ma perché non provare? Lasciamo spazio al gioco e alla creatività!

Con secondo piatto si vola in Francia, dove la regina indiscussa di questa portata è decisamente Julia Child.

Julie&Julia è un film delizioso quanto le cose che vengono cucinate! Le storie di Julie Powell e Julia Child vengono raccontate tra una sfrigolata di burro ed uno scrocchio di pane.

La Beef Bourguignon è un piatto contadino molto sostanzioso e saporito, proveniente dalla cucina contadina francese. Fidatevi, il suo gusto corposo vi conquisterà, proprio come le due splendide protagoniste della pellicola.

La Francia si accoppia con …. la Francia! Il contorno secondo me perfetto sono le Patate Julia, gentilmente regalate dal bellissimo film “La cuoca del presidente”. Nulla di complicato stavolta, semplici patate al forno con erbe provenzali.

Per dolce sfido chiunque a non collegare immediatamente la Creme Brulèe con “Il meraviglioso mondo di Amelie”.

È un dolce che esprime alla perfezione uno tra i tanti piccoli piaceri della vita, giocoso all’inizio (da rompere amorevolmente con la punta del cucchiaino) e avvolgente alla fine. Un modo sublime di finire un pasto così evocativo!

 

La chicca di Simona

Vino in abbinamento – Cabernet Sauvignon

Di origine francese, il Cabernet Sauvignon è un vitigno a bacca nera diffuso in tutto il mondo e si presta alla produzione di vini di qualità e longevità.

 Vista la sua esuberante personalità, potete sceglierne uno vinificato in purezza, ancor meglio se con qualche anno trascorso in cantina: sarà avvolgente, fine, strutturato, al naso ricco di spezie e sentori balsamici… dopotutto per rendere onore ad un menù da cinefilo cosa c’è di meglio che brindare con la star dei vitigni internazionali?

error: Il contenuto è protetto da copyright !