3 attività facili da fare in casa!

Quante volte in queste settimane avete sentito i vostri figli dirvi: “Mamma, mi annoio!”.

Mi voglio occupare in particolar modo della fascia 2-5 anni, che fatica davvero tanto in questa situazione, spesso lasciandosi andare a frustrazioni, che diventano sempre più ingestibili.

Oggi voglio proporvi 3 idee di attività dedicate a loro,molto semplici da fare in casa.

Non ci sono materiali particolari e non devono essere necessariamente bellissimi, non siamo ad Art Attack!

L’intento è quello di costruire qualcosa di diverso che i bimbi possano trovare utile e divertente, servendoci principalmente di cose che possiamo già trovare nelle nostre abitazioni.

Iniziamo con i colori! Questa è un’attività davvero molto ingegnosa e semplice, e vi assicuro che sarà anche particolarmente apprezzata.

Cosa ci serve:

-cestino di cartone (io ho usato quello delle mele, ma qualsiasi cartoncino andrà più che bene)

-pennarelli

-penna per fare i fori

-cotton fioc

 

Come agiamo:

Creare dei quadrati e colorare. Fare due fori all’interno di ogni “casella colore”.  Prendere dei cotton fioc e privarli di una delle due estremità. Colorare l’altra parte rimasta con i colori utilizzati precedentemente.

Non rimane che giocare!

Non è solo un’attività per riconoscere e appaiare i colori, ma aiuta tantissimo la coordinazione oculo-manuale, importantissima per questa età.

                                                            

                               

 

Andiamo verso un’ispirazione particolarmente Montessoriana e proviamo a ricreare una sorta di telaio delle allacciature, dedicandoci al mondo delle scarpe.

Togliere e mettere le scarpe da solo è un gesto davvero di grande manualità e il bambino deve e vuole farcela in autonomia! Per non lasciare che questo periodo “pantofolaio” possa fargli perdere l’allenamento, possiamo creare un vero e proprio strumento di gioco per allacciare le scarpe!

In un mondo sempre più improntato sulla consegna e sull’asporto, sono sicura che un cartoncino a casa lo troverete.

Cosa ci serve:

-cartoncino

-pennarelli

-penna per fare i fori

-lacci di scarpe o fili di lana

 

Come agiamo:

Iniziamo col disegnare delle scarpe, potete prendere il profilo di quelle di vostro/a  figlio/a, oppure farle leggermente più grandi, a vostra scelta.

Coloratele insieme come più vi piacciono e fate i fori con la punta della penna.

Basta inserire i lacci e via! Fiocchi, fiocchetti, nodi, disfa e ricomincia. Un vero divertimento!

Non è stato facile?

 

E ora…i numeri! Giocare a contare può essere davvero divertente, basta puntare sull’effetto visivo e sulla vivacità di un oggetto molto particolare: il dado.

Chiedetelo in prestito al Monopoli che avete consumato durante il lockdown e lasciamolo esplorare anche ai nostri piccoli. O potreste cimentarvi a farlo voi, magari più grande, con del das.

Io ho provato a crearne uno, dando molta importanza alla tridimensionalità dei puntini, per permettere loro di infilare il dito e avere una sensazione tattile più stimolante.

È brutto, fatto male, ma funziona ed è questo l’importante!

Cosa ci serve:

-un dado

-fogli di carta

-pennarelli

Come agiamo:

Prendiamo un foglio di carta e ricaviamone 6 piccoli foglietti, sui quali disegneremo i puntini da uno a sei, utilizzando lo schema visivo del dado.

Utilizziamo il coperchio di una scatolina per lanciare il dado e posizionare la carta che corrisponda al numero uscito. Et Voilà!

Anche qui pochissimo sforzo per avere un’attività estremamente utile ed allettante.

Che ne dite? Vi va di provare?

error: Il contenuto è protetto da copyright !