Facciamo famiglia. Ballando!

Di penna o di linkedin, di facebook o di twitter, di tik tok o di instagram. E, sconosciuti o di vecchia data, sempre amici sono. Probabilmente non ci vedremo mai, abbiamo interessi, età e vite diverse, ma entusiasmo comune. Il gusto della vita e del bello da esprimere insieme ai propri cari è – secondo noi di Welltribune – il lusso più grande. Ed è per questo che Irene e Niccolò ci piacciono tanto da voler condividere con voi la loro storia di genitori-artisti:

1) Quando avete iniziato a danzare?
Io (Irene Cannata) ho iniziato a danzare da quando sono piccolissima e ho sempre sognato di fare questo nella vita, a 6 anni ho iniziato a studiare danza presso la scuola Arabesque di Merano, all’età di 14 anni mi sono trasferita a Torino per studiare all’Accademia del Teatro Nuovo di Torino. Mio marito (Niccolò Gaggio) ha iniziato a studiare all’età di 18 anni e si è appassionato strada facendo a questa meravigliosa arte immergendosi nello studio della danza dal latino americano fino alla danza classica. I nostri figli Angelo e Agnes hanno iniziato a danzare da subito come conseguenza naturale del loro crescere nella nostra famiglia (la Famiglia Danzante)

2) Dove vi siete innamorati?
Ci siamo innamorati nei primi giorni di Agosto del 2009 durante un workshop nella suggestiva cornice dell’abbazia sconsacrata di S. Galgano (Si) dove abbiamo dovuto improvvisare insieme una coreografia. Quando i nostri sguardi si sono incontrati, i nostri respiri e i nostri corpi hanno iniziato a danzare insieme in un’ armonia mai provata prima, sembrava di averlo sempre fatto insieme e da lì ci siamo innamorati e non ci siamo più separati, creando insieme prima un duo artistico (il duo Amarin, che in arabo significa due lune) e poi con l’arrivo di Angelo e poi di Agnes la nostra piccola compagnia “Famiglia Danzante”, un progetto che vuole portare la nostra danza, fatta di piccole storie raccontate attraverso la danza, in contesti anche fuori dal comune come all’interno di Festival di arte di strada, eventi speciali, matrimoni, occasioni speciali.

3) Vorreste che vostri figli seguissero le vostre orme?
I nostri figli sono coinvolti nella nostra danza con grande naturalità e gioia, finché questa magia sarà possibile faranno parte del nostro progetto, ma senza obblighi. Naturalmente Angelo (che ha 9 anni) dal momento che ha scelto di danzare si impegna settimanalmente nello studio della danza.

4) Vi piacerebbe diffondere la “danza da famiglia”?
Desideriamo far conoscere la nostra realtà di famiglia che danza insieme creando spettacoli particolari al numero maggiore di persone. Portare la nostra danza oltre i confini e emozionare il numero più alto di persone. in questo i social sono uno strumento di comunicazione fantastico. Inoltre abbiamo anche una scuola di danza, la scuola di danza Amarindance, dove cerchiamo di trasmettere la nostra passione ai nostri allievi grandi e piccoli (momentaneamente trasferita online) con la quale facciamo numerosi spettacoli ed eventi.

5) Qual è l’emozione che vi da ballare insieme?
Ballare insieme è un modo potentissimo per amarci, mentre danziamo il tempo si ferma, i nostri respiri diventano uno solo e si crea una magia inspiegabile a parole.

6) Progetti?
Oltre a far conoscere la nostra realtà, alla produzione di nuovi spettacoli anche online, abbiamo realizzato un calendario della nostra Famiglia Danzante, 12 mesi di amore, passione, condivisione, acquistabili scrivendo una mail a famigliadanzante@gmail.com

https://www.facebook.com/spettacolididanzaesclusivi/

https://www.instagram.com/tv/upload

https://www.youtube.com/channel/UC8UULD1H7WyXJAtCg5R_iNA?view_as=subscriber

contatto telefonico: 333 7120507

error: Il contenuto è protetto da copyright !