Testimonianze coloniali

di REDAZIONE WELLTRIBUNE.IT · PUBBLICATO 7 GENNAIO 2019

Conosco una Cartagine in Tunisia e una Cartagena des Indias in Colombia. ma la Cartagena in Spagna, al Sud, è quella più ricca di architettura coloniale. I palazzi -fatiscenti e pericolanti – conservano intatto il loro fascino: nell’ampia zona pedonale della cittadina spagnola, facciate di edifici storici sono in rifacimento per mettere in evidenza fregi, decori liberty e ceramiche policrome arabeggianti. Immancabili le verande in legno e vetro che lascino intravedere – fra sottili tende ricamate – gli interni. Cartagena è ancora fuori dalle rotte turistiche, ma a torto, dato il suo patrimonio architettonico in rapida rivalutazione. Il passeggio, anche sul lungomare ricco di palme, è agevole e comprende una lunga pista ciclabile per fare jogging. Da non perdere, la tipica bevanda locale: il “cafè asiatico”, servito in speciali bicchieri, a base di due liquori, latte condensato, caffè. Un po’ forte, ma utile nelle serate invernali ventose della costa.

Copyright © WellTribune

error: Il contenuto è protetto da copyright !