150 anni fa Roma diventò Capitale d’Italia

Il 3 febbraio 2021 saranno 150 anni dalla proclamazione ufficiale di Roma Capitale d’Italia da parte del Parlamento italiano. Un anniversario che non deve passare inosservato. Tutti i cittadini – romani e non – sono invitati, in osservanza delle debite misure di distanza e sicurezza.  

Si animerà una Maratona Oratoria incentrata sul valore di Roma Capitale per la Nazione Italia, una iniziativa pubblica in Piazza di Montecitorio, in cui si vedranno sfilare, dalle 10.00 alle 13.30, numerose personalità del mondo della politica, della cultura e dell’associazionismo per esprimere la loro idea di Roma e del ruolo che essa può svolgere per l’Italia e a livello internazionale.

Il degrado fisico e morale nel quale da anni versa la Capitale non può e non deve offuscare il prestigio mondiale di cui gode Roma. In virtù della sua millenaria storia di civiltà, per il suo ruolo di capitale, per i suoi innumerevoli tesori di arte e di cultura che ne fanno la culla ideale per gli appassionati del bello.

Un forte richiamo all’attenzione verso il valore di questo essere Capitale, all’importanza per l’Italia di questa scelta di 150 anni fa e delle conseguenze che questo onere e onore comporta, non solo a livello economico e finanziario, ma soprattutto a livello culturale, sociale  e internazionale.

Alla Maratona Oratoria per i 150 anni di Roma Capitale sono invitati deputati e senatori appartenenti a tutti gli schieramenti. Anche se sottotono – visto il periodo di emergenza sanitaria – l’evento vuole essere una festa per la città affinché resti eterna, accogliente e ricca di opportunità per tutti.  

error: Il contenuto è protetto da copyright !