Vecchi giocattoli da riuso

di REDAZIONE WELLTRIBUNE.IT · PUBBLICATO 17 APRILE 2019

Il Sud, con le sue tradizioni, dà lezione di civiltà: a Balestrate (Palermo) nascerà il primo parco giochi dove è vietato l’uso internet e smartphone. Grazie a un comitato di genitori stanchi di vedere i figli ipnotizzati dai monitor: il progetto include alberi, pavimentazione con erba naturale, panchine e gazebo in legno, illuminazione a energia solare, giostre, scivoli e altalene senza barriere architettoniche. Un’area sarà riservata ai giochi “classici” come la dama, per avvicinare i bambini agli anziani. Telefoni, tablet e strumenti elettronici devono – obbligatoriamente – essere depositati negli armadi all’ingresso, mentre un cronometro conterà i minuti trascorsi liberi dalla tecnologia. Il costo del progetto si aggira sugli 80mila euro, di cui la metà è già stata raggiunta. Il resto, attraverso piattaforme di crowfunding.  

Copyright © WellTribune

error: Il contenuto è protetto da copyright !