Rilassiamoci a 20mila metri d’altezza

di REDAZIONE WELLTRIBUNE.IT · PUBBLICATO 27 MARZO 2019

Qualche consiglio per chi deve affrontare un volo di lungo raggio: a parte lo sforzo per chi fuma e a bordo non può farlo, ci sono degli accorgimenti che è bene conoscere tutti per non arrivare stremati alla meta. Posto che lettura, musica, cinema, pasti e generi di conforto vari saranno un buon diversivo per viaggiare senza pensieri ad alta quota, assicuratevi anche un buon riposo. Allora gonfiate il cuscino poggiatesta portatile e mettetevi comodi: la torre di controllo ha dato l’ok alla partenza.

Per ridurre gli effetti del cambio di fuso, consigliamo di mantenere le lancette biologiche sull’orario di casa, se la permanenza nel luogo di destinazione non supera i due giorni. Se invece è prolungata, bisogna attenersi a regole salutari per non avere effetti spiacevoli, e per adeguarsi prima e meglio possibile all’orario locale (tenendo conto che il recupero è più rapido se si viaggia verso ovest). Questi, gli esercizi che si possono agevolmente eseguire a bordo:

  • Contrazione dei polpacci
  • Circonduzione delle caviglie
  • Rilassamento quadricipiti
  • Afferrare il dorso del piede
  • Sulle punte in equilibrio
  • Mobilizzare le braccia
  • Inarcare schiena su e giù
  • Rotazione lenta del capo

Un microclima giusto, a bordo, è importante. Vengono impiegate avanzatissime tecnologie per ridurre il rumore in cabina, migliorare la qualità dell’aria e mantenere la pressurizzazione ad un livello ottimale. Per ripristinare la pressione dell’orecchio interno è consigliabile effettuare sbadigli profondi, bere acqua e masticare un chewing-gum o una caramella. Vuoti d’aria, banchi di nubi, tempeste e turbolenze capitano, e le cinture di sicurezza servono a questo: perciò indossiamole, ogni qual volta si accende la spia luminosa apposita. Per prevenire problemi di salute e per le donne in gravidanza consultare il medico prima di partire, soprattutto se si hanno patologia del sistema circolatorio. Per chi pratica attività subacquee consigliamo di fare trascorrere 24 h dall’ultima immersione prima di decollare. Per evitare rischi di trombosi venosa profonda si consiglia di bere acqua durante il volo, non assumere alcolici, indossare scarpe comode, non rimanere seduti con le gambe accavallate, fare passeggiatine e indossare – nel caso – calze elastiche.

volo Vueling

Copyright © WellTribune

error: Il contenuto è protetto da copyright !