17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile entro il 2030

di REDAZIONE WELLTRIBUNE.IT · PUBBLICATO 4 GIUGNO 2018

Grande il successo della prima edizione del Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile, con i 221 eventi organizzati in 17 giorni su tutto il territorio nazionale, ha dimostrato che la società civile, le università, gli enti locali e tanti soggetti del mondo economico sono pronti ad impegnarsi per costruire, pur nelle difficoltà presenti, un futuro più equo e sostenibile per l’Italia e i suoi cittadini. Il Festival, che si concluderà il 7 giugno a Roma per condividere i risultati del Festival con le alte cariche dello Stato, vuole coinvolgere fasce sempre più ampie della popolazione sui temi della sostenibilità e stimolare soggetti privati e pubblici perché assumano iniziative concrete e rilevanti per migliorare le condizioni economiche, sociali e ambientali del nostro Paese. Diciassette gli obiettivi da raggiungere in 10 anni per vivere tutti meglio. Primo: sconfiggere la fame. Secondo, la povertà. Terzo, garantire il diritto alla salute. Quarto, all’istruzione. Quinto, alla parità di genere. Soffermiamoci sul quinto, cioè quello di raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze. Alcuni dati: tra il 2005 e il 2016, in 87 Paesi del mondo il 19% delle donne tra i 15 e i 49 anni denunciava di aver subito violenza fisica o sessuale da un partner negli ultimi 12 mesi. Inoltre, le donne sono ancora sotto rappresentate nelle posizioni manageriali. In Italia, il tasso di occupazione femminile è tra i più bassi in Europa e, a parità di mansioni, le donne percepiscono stipendi inferiori. Cosa impedisce a una donna di essere leader di se stessa e nella società? A cosa rinunciano gli individui e la società dimenticando o svalutando i valori del femminile? Per una reale emancipazione e integrazione delle donne, nella vita e nella società, è necessario che riconoscano in primis in loro stesse le radici di ciò che impedisce loro di esprimersi liberamente nella propria vita e nella società. Acquisire questa consapevolezza permette loro di sviluppare l’autostima, la forza e il potere necessari per ottenere “la piena ed effettiva partecipazione e pari opportunità di leadership a tutti i livelli del processo decisionale nella vita politica, economica e pubblica”. Incamminiamoci, insieme e con fiducia, in questo stimolante itinerario verso una società migliore.

Copyright © WellTribune

error: Il contenuto è protetto da copyright !